fbpx

Ultime News

Benvenuti in S.I.C.A.

info@sicoaching.it

+ 39 02 36102136

Top

Migliora le tue Performance

Società Italiana Coaching AziendaleNews Migliora le tue Performance

Migliora le tue Performance

C’è una parola che da sempre unisce il mondo aziendale a quello sportivo “performance”

Performance: “to perform”. Compiere, eseguire, nonché la realizzazione concreta di un’attività, di un comportamento; è relazionata al modo in cui viene eseguita un’attività dal punto di vista del risultato ottenuto.

La performance in azienda è il contributo che ogni soggetto o un team apporta, attraverso la sua azione, al raggiungimento e al miglioramento degli obiettivi prefissati.

 

 

Vediamo nello specifico come possiamo lavorare sulle Performance.

 

Partiamo col dire che le performance sono il risultato di due fattori.

  • Il primo è il nostro potenziale, cioè le competenze, le esperienze ecc.
  • Il secondo fattore sono le interferenze che possono essere interne ed esterne.

Analizziamo questi due fattori, come abbiamo detto il primo è il potenziale.

Essere preparati, aver studiato e fatto molte esperienze è molto probabilmente uno dei primi passi per sviluppare delle performance di alto livello, ma questo può davvero bastare? La risposta è no.

Troppo spesso abbiamo la convinzione che la strada dello studio e della preparazione maniacale sia l’unica strada per il successo. Non basta e vi spiego perché. Immaginate una macchina da corsa, pensate a quanta potenza sprigiona, centinaia e centinaia di cavalli, velocità pazzesche, ma basta questo per vincere le gare? No. Avere tanta potenza senza avere un telaio all’altezza, un’aerodinamica avanzata, un impianto frenante performante, sarà praticamente inutile. Un po’ come lo studio, bisogna prepararsi, studiare e studiare, ma non teniamo in considerazione i tanti altri aspetti che ci saranno utili lungo il nostro percorso di carriera.

E qua entra in gioco il secondo fattore, quello che può aumentare o diminuire esponenzialmente il nostro potenziale e di conseguenza le nostre performance, ossia  le interferenze.

 

Le interferenze possono essere di due tipi:

  • Interne: gestione dello stato, convinzioni su noi stessi, conflitti interni ecc..
  • Esterne: ambiente di lavoro, conflitti con i colleghi ecc..

 

Potenziale + Interferenze = Performance.

 

Come vedi dalla formula potenziale e interferenze creano la performance.

Adesso che abbiamo analizzato questa formula vi sarete resi conto di quanto le interferenze vadano ad impattare nella vita di tutti i giorni, pertanto andare a lavorare sulle interferenze è estremamente importante e funzionale in vista di una nostra crescita.

A questo punto vi chiederete:  “ottimo molto interessante, ma come posso lavorare su queste interferenze?”

Domanda più che lecita vi risponderei io. Sicuramente il primo passo per lavorare sulle interferenze e diventarne consapevoli di quali siano le nostre. Il grande problema di molte persone è che non sono a conoscenza delle loro interferenze. Ho lavorato con molti atleti e manager affrontando continuamente le interferenze e un passo alla volta abbiamo in dei casi eliminato, in altri casi trasformato queste interferenze in qualcosa di positivo, raggiungendo performance fino a quel momento impensabili. La consapevolezza è alla base di grandi performance.

E lo stesso paradigma è applicabile alla organizzazioni, sapere cosa c’è che non va all’interno dell’azienda, invece di nascondere la polvere sotto al tappeto, è il presupposto per la crescita e il primo gradino per le grandi risultati.

Andrea Batti
Andrea Batti

Il mio percorso nel mondo del mental coaching è partito da lontano nel 2010 frequentando l'accademia di cinema e televisione a Cinecittà dove ho avuto la possibilità di fare esperienze in ambito...

No Comments

Leave a Comment